Assoeuro e la Programmazione EU 2021-2027

Negli ultimi mesi abbiamo sentito parlare molto di Green Deal, Recovery Plan e delle negoziazioni tra Commissione, Consiglio e Parlamento EU riguardo al Bilancio Pluriennale - QFP.

 

Il 2021 apre quindi sia la nuova programmazione pluriennale 2021-2027, con uno stanziamento previsto di circa 1074,30 Mld €, che l’attuazione dei piani nazionali legati al Next generation EU - NGEU, con uno stanziamento previsto di circa 750 Mld €, tra sovvenzioni e prestiti.

 

Le opportunità di finanziamento saranno quindi inserite nei prossimi fondi tematici Horizon Europe, Single Market, Erasmus+, Invest EU e Digital Europe, in forma diretta e, attraverso gli Stati membri in forma indiretta, con i fondi ricompresi principalmente in tre grandi aree: la Recovery and Resilience Facility (RRF-NGEU), la più significativa, che si collegherà ai piani nazionali in fase di definizione e i fondi di coesione 2021-2027, che saranno implementati attraverso la procedura di negoziazione ormai consolidata tra Commissione, Stati ed Autorità Locali.

 

Ai fondi di coesione 2021-2027 sarà collegato il programma REACT-EU, fornendo così ulteriori risorse per far fronte all’emergenza, nel quadro del NGEU.

 

Assoeuro, in questo variegato quadro di opportunità si sta muovendo in due direzioni:

  • internamente, con la costituzione di una task force, che sta raccogliendo e sistematizzando informazioni e documenti utili, da condividere con tutti i soci in un’ottica di aggiornamento professionale ed accrescimento delle competenze di ciascuno, per fornire alla committenza servizi sempre più qualificati;
  • esternamente, partecipando a consultazioni pubbliche, a livello locale, nazionale ed europeo, in qualità di stakeholder, per far giungere ai decisori politici il nostro punto di vista come europrogettisti in merito alle strategie e modalità operative da implementare nello gestione dei fondi e risorse disponibili.